MrProfit segnala...
TRADING SYSTEM
Anno XVI - n. 607, 14.12.2018
puntatoreChi Siamo puntatoreAdvertising puntatoreDisclaimer puntatoreFaq puntatoreMappa puntatoreMission    
Torna alla Home Page

Ricerca

Cosa cerchi sul Magazine di MrProfit?





   Area Riservata

 User:

 Password:




Registrazione gratuita

Password dimenticata?

Formazione
Corso di Analisi Tecnica


News - News
NewsBOOKS, BOOKS, BOOKS, i migliori testi di Analisi Tecnica...
NewsSerie storiche GRATIS: future sul FTSEMib aggiornato a Settembre 2011...
NewsMiFID - In dettaglio la Markets in Financial Instruments Directive...
Indice

Help
Verifica le tue conoscenze






MrProfit segnala...

MrProfit segnala...
Analisi Tecnica Il TS di MrProfit

Le F.A.Q. del Trading System di MrProfit.
puntatoreLe risposte della Redazione alle domande più frequenti degli abbonati al T.S.
Trading System
Frequently Asked Questions

   In questa pagina riportiamo le risposte alle domande più frequenti che ci pervengono in merito all'operatività del nostro sistema di trading. Rammentiamo che valgono le specifiche riportate nelle pagine del Magazine, in merito alla lettura dei risultati esposti, analoghe alla precedente versione relativa al Fib30. Per qualsiai informazione non presente in questa pagina, per ulteriori dettagli o maggiori approfondimenti, basta inviare una mail alla nostra Redazione.



Esiste un periodo di prova?

   No, non è previsto in quanto la frequenza delle operazioni della nuova versione è talmente rapida che occorre necessariamente sottoscrivere l’abbonamento per ricevere i segnali operativi. Per le operazioni chiuse con profitto la media di permanenza sul mercato è pari a 4 giorni, mentre per le negative è pari a 6 giorni.


Come si viene informati dei segnali?

   I segnali sono generati con i dati EOD, poiché utilizziamo per la nostra serie storica (quale valore di chiusura) l’ultimo prezzo segnato dal future, i valori segnati nell’ultima mezz’ora di mercato aperto sono abbastanza indicativi in quanto vicini a tale prezzo. Di norma alla generazione del segnale viene inviata una mail di preavviso attorno alle ore 16:00 che informa l’operatore di invertire la posizione aperta. Entro le 17:30 giunge la conferma della generazione del segnale. Occorre sottolineare che, non potendo escludere che il segnale venga generato in conseguenza di particolari fasi di fast market, potrebbe in ogni caso verificarsi l’eventualità di una segnalazione in un orario prossimo alla chiusura, ma in tempo utile per essere gestito dall'operatore. Risulta evidente che la posizione segnalata può essere assunta a prezzi diversi dai vari operatori: più vicino sarà il prezzo di negoziazione al valore dell'ultimo contratto scambiato, maggiore sarà la rispondenza dei risultati rispetto ai dati statistici del sistema esposti nelle pagine del Magazine.


Inviate gli avvisi operativi anche tramite SMS?

   No, in quanto abbiamo verificato che attraverso questa tecnologia informativa, spesso le news operative non pervengono ai nostri abbonati o giungono con molto ritardo. Nello specifico, alcuni utenti hanno però scelto di utilizzare caselle di posta elettronica che trasferiscono in maniera automatica le news direttamente sul proprio cellulare, 'aggirando' per così dire la nostra scelta di non utilizzare questa metodologia d'informazione. Resta un sistema alternativo, che può essere utilizzato da chi non ha la possibilità di leggere la propria posta in tempo reale.


Come comportarsi se non si replica un segnale?

   Nell'ipotesi causata da una mancata ricezione dell'avviso di un segnale o comunque di mancata esecuzione, nel caso in cui non si sia voluto prendere in considerazione una nuova operazione all'atto della comunicazione ricevuta ovvero la ricezione delle news operative non sia giunta in tempo utile, l'operatore dovrebbe impostare nella seduta successiva l'operazione suggerita, ovviamente con lo stesso segno dell'indicazione generata dal sistema. Qualora l'operatore non abbia avuto la possibilità o la volontà di replicare il segnale, questo resta valido sino a diversa indicazione comunicata in merito. Nell'ipotesi di segnalazione con un livello di prezzo (Vendere oltre..., Comprare a...), i livelli segnalati devono essere condiderati ipotizzandoli pari al prezzo ultimo di mercato, vale a dire se il mercato segna come ultimo prezzo il livello indicato la generazione del segnale è confermata.


Dove posso consultare lo storico delle operazioni?

   Nelle pagine del magazine sono esposti i dati relativi al TS, con il dettaglio dell’operatività del sistema riferita a tutte le operazione posta in essere. Basta consultare la sezione Analisi Tecnica, in particolare la pagina ‘Il TS di MrProfit’.


Il sistema rimane sempre in posizione sul mercato?

   Sì, la generazione dei segnali è impostata dall’algoritmo alla base del sistema in maniera tale che l’operatore rimanga sempre sul mercato, con un segnale buy o un segnale sell, tramite una serie continua di operazioni senza soluzione di continuità. E' auspicabile attendere le segnalazioni di reverse, salvo una personale operatività basata su stop di carattere soggettivo, che però porterebbero a diversi risultati, ovviamente non corrispondenti alla sequenza operativa suggerita dal sistema automatizzato. Dallo storico delle operazioni, in taluni casi è possibile notare operazioni segnalate con una consecutività che ricalca il precedente segnale. Può capitare che il sistema generi un segnale dallo stesso lato del mercato in modo consecutivo, ma tali indicazioni operative di norma non vengono segnalate agli abbonati per evitare inutili commissioni di negoziazione. Ciò spiega lo stesso segno per due o più operazioni consecutive, ribadiamo, che queste hanno una loro valenza ai soli fini statistici.


La Massima Escursione Avversa di quali dati tiene conto?

   La M.E.A. esposta nelle tabelle riepilogative del sistema, tiene conto dei valori avversi compresa la seduta in cui è stato generato il segnale, di fatto la massima esposizione che l'operatore ha sopportato. Ciò spesso indica che, specie nel caso di segnali operativi generati in una seduta che presenta una forte escursione, potrebbe essere indicata una M.E.A. che in realtà non si è sopportata, di fatto il dato esposto è quindi più penalizzante per l'operatore, ma nella realtà non è così, vale a dire questo dato è meno negativo nella pratica. Si tenga poi conto che la velocità con cui si muove un derivato è tale da poter procurare tali esposizioni nel breve volgere di poche ore di contrattazione. Riteniamo che questi dati non si discostino da un normale range di oscillaziopne relativo all'operatività in future, strumenti finanziari notoriamenti soggetti a volatilità elevata; peraltro si tratta di esposizioni di tipo daily la cui media è decisamente bassa.


Come si sottoscrive l’abbonamento?

   L’unica modalità per ricevere i segnali del T.S. è l’abbonamento al servizio; questo è possibile solo tramite l'adesione all’Area Riservata che espone le modalità di sottoscrizione ed i relativi costi. Una volta effettuato il bonifico richiesto, alla conferma della ricezione, l’utente viene attivato e ciò in genere avviene nel giro di pochi giorni dall’ordine impartito alla propria Banca.


Quali sono le implementazioni future previste?

   E' nostro precipuo obiettivo migliorare la qualità dei segnali offerti al fine di gestire al meglio il controllo del rischio in maniera costante. Laddove, dopo opportuni test, venisse aggiornato l’algoritmo e fossero offerte più versioni, l’utente potrà godere di più informative e seguire senza alcun costo aggiuntivo anche più versioni.


Quali strumenti finanziari sono adatti per replicare i segnali del sistema?

   Il sistema è studiato sul future dell'indice S&PMib e testato sulla relativa serie storica, ma oltre al derivato sull'indice, quindi sia il future che il mini-future, possono essere sfruttate le potenzialità di tutti gli strumenti finanziari analoghi ai derivati, anche con leve diverse, emessi dalle maggiori Banche e società Finanziarie, a patto che questi strumenti siano concepiti con la stessa logica del future.


Quale valore assumete come chiusura per la serie storica?

   La nostra serie storica viene aggiornata, per quanto attiene il prezzo di chiusura, con l’ultimo prezzo segnato dal derivato. In base a questo valore vengono effettuati tutti i calcoli relativi ai dati delle statistiche inerenti l’operatività del Trading System di MrProfit. Le statistiche del trading system sono sviluppate sui dati del future sull'S&PMib e prendono in considerazione l'ultimo prezzo scambiato sul mercato. Atteso che il roll over resta a cura del singolo operatore, la differenza di prezzo tra le due scadenze trattate può incidere sul dato statistico relativo ai risultati del TS. Può cioè capitare, che in positivo o in negativo, il dato venga inficiato per la differenza tra due contratti. Abbiamo però verificato che l’incidenza si compensa nel tempo non procurando quindi alterazioni sostanziali all’indice profitti e perdite, anche se in queste occasioni il trade in essere ne risulta ovviamente condizionato. I dati esposti nelle nostre statistiche tengono conto del contratto scambiato fino al giorno della sua naturale scadenza, l’ultimo giorno di contrattazione del vecchio contratto avviene il cambio delle rilevazioni con i dati della nuova scadenza.


Quale prezzo utilizzare per chiudere un trade?

   Come detto, la segnalazione relativa ad un cambio di posizione è comunicata inviando delle news operative generalmente nell’ultima mezz’ora di borsa aperta. I prezzi scambiati in questa fase rappresentano il valore, che non può che essere indicativo, da considerare per effettuare il trade. Il dato reale da noi utilizzato è quello ultimo della seduta, noto però a mercato oramai chiuso. Se attendessimo questo dato invieremmo il segnale valido utilizzabile, però valido per la sessione del giorno seguente, ma con tutte le implicazioni che ciò comporta. Una volta ricevuta l'informazione del reverse, è lasciata al singolo abbonato l'abilità a piazzare l'ordine ad un prezzo più vicino all'ultimo scambio fatto sul mercato, ma ciò solo al fine di avere una performance analoga a quella del sistema ai fini statistici. Meglio se l’operatore riesce a scambiare i propri contratti ad un prezzo migliore rispetto alla nostra informativa; ciò, ribadiamo, dipende da valutazioni soggettive sull’andamento dei prezzi al momento della comunicazione.


Gli alert sono definitivi?

   No, anche se normalmente i segnali che gestisce la procedura in funzione dei valori di mercato, offrono indicazioni chiare ed inequivocabili. Ad esempio, spesso capita che già in apertura l'alert venga attivato, ma non viene comunicato agli abbonati per evitare l'invio di info che potrebbero non tramutarsi in posizioni da assumere, accavallandosi e complicando inutilmente l'operatività, specie sotto il profilo psicologico. In sostanza può accadere che in apertura vengano a crearsi le condizioni per un segnale, ma nel corso della seduta l'azione dei prezzi determini che lo stesso segnale non trovi conferma. Di fatto le indicazioni in nostro possesso sin dal mattino, nel corso della seduta le contrattazioni possono segnare livelli attorno ai quali (ovvero oltre i quali), il segnale non viene confermato. Per essere più espliciti, può capitare che un segnale risulti valido, in maniera schematica, da 100 a 200, ma non da 201 a 250 e poi di nuovo valido da 251 ed oltre. La direzione del mercato, non è la sola variabile che consideriamo.


-=-=-=-=-=-





Stampa questa pagina

Hai bisogno del Glossario...?




© Copyright 1998 - 2018 MrProfit ® - Tutti i diritti riservati.
Le pagine di questa sezione non devono essere considerate come sollecitazione al pubblico risparmio, hanno finalità esclusivamente informative e didattiche e non sono da intendersi in alcun modo un'offerta di vendita o come una sollecitazione all'investimento. La riproduzione anche parziale non è consentita. Tutti i diritti riservati by MrProfit Communication.
4 Utenti Connessi