MrProfit segnala...
TRADING SYSTEM
Anno XVI - n. 607, 19.04.2019
puntatoreChi Siamo puntatoreAdvertising puntatoreDisclaimer puntatoreFaq puntatoreMappa puntatoreMission    
Torna alla Home Page

Ricerca

Cosa cerchi sul Magazine di MrProfit?





   Area Riservata

 User:

 Password:




Registrazione gratuita

Password dimenticata?

Formazione
Corso di Analisi Tecnica


News - News
NewsBOOKS, BOOKS, BOOKS, i migliori testi di Analisi Tecnica...
NewsSerie storiche GRATIS: future sul FTSEMib aggiornato a Settembre 2011...
NewsMiFID - In dettaglio la Markets in Financial Instruments Directive...
Indice

Help
Verifica le tue conoscenze






MrProfit segnala...

MrProfit segnala...
Special Box MiFID

MiFID - I servizi d’investimento.
puntatoreMarkets in Financial Instruments Directive - I servizi d’investimento.

   Nel mercato unico europeo le imprese di investimento e le banche dei Paesi comunitari possono svolgere liberamente la propria attività in tutti gli altri Paesi della Comunità europea. A questo fine occorre che le regole che governano i servizi di investimento siano le stesse in ogni Paese. L’impresa di investimento o la banca può operare in altri Paesi sia direttamente, in libera prestazione di servizi, dal proprio Paese di origine (attraverso strumenti di comunicazione a distanza), sia stabilendo nel Paese in cui vuole offrire i propri servizi una succursale. Per il risparmiatore dovrebbe essere indifferente essere cliente di un soggetto francese piuttosto che inglese o italiano: i livelli di tutela sono sempre quelli fissati dalla normativa comunitaria. L’autorità di vigilanza che controlla l’intermediario è diversa: se l’intermediario opera in libera prestazione di servizi, l’autorità competente sarà quella del Paese di origine dell’intermediario; se invece opera attraverso una succursale, all’autorità del Paese dove è situata la succursale spetta il compito di vigilare sulle regole di condotta, mentre all’autorità del Paese di origine spetta il compito di vigilare sulla sana e prudente gestione dell’intermediario.


I servizi d’investimento.

   I servizi di investimento sono attività, prestate da determinati soggetti, attraverso le quali possiamo impiegare, sotto varie forme, i nostri risparmi in attività finanziarie. Tutti i servizi di investimento hanno ad oggetto strumenti finanziari, termine con il quale ci si riferisce ad azioni, obbligazioni, titoli di Stato, quote di fondi, contratti e strumenti derivati ecc., ossia quegli strumenti attraverso i quali è possibile effettuare investimenti di natura finanziaria. Acquistare un’azione, un’obbligazione o un qualsiasi altro titolo è un servizio di investimento. Anche se chiediamo di gestire una somma di denaro acquistando e vendendo strumenti finanziari, l’attività che ci viene prestata è un servizio di investimento, così come altre attività fornite dagli intermediari, vale a dire i soggetti che possono prestare i servizi di investimento a seguito di una specifica autorizzazione rilasciata, a seconda dei casi, dalla Consob, dalla Banca d’Italia o dalle equivalenti autorità della Comunità europea, che possono essere:


- società di intermediazione mobiliare (sim), sono le imprese di investimento italiane, possono essere autorizzate dalla Consob ad offrire tutti i servizi di investimento;
- banche italiane, possono essere autorizzate dalla Banca d'Italia ad offrire tutti i servizi di investimento, banche di Paesi comunitari, possono offrire in Italia i servizi per i quali sono state autorizzate dall'autorità di vigilanza del Paese d'origine, ed extra-comunitarie, possono essere autorizzate dalla Banca d'Italia ad offrire in Italia tutti i servizi di investimento;
- società di gestione del risparmio (sgr) italiane, possono essere autorizzate dalla Banca d'Italia all'esercizio dell'attività di gestione di portafogli, dell’attività di consulenza e di commercializzazione di fondi comuni o sicav;
- intermediari finanziari iscritti nell'elenco previsto dall'art. 107 del Testo unico bancario tenuto dalla Banca d'Italia; possono essere autorizzati alla negoziazione per conto proprio e all’esecuzione degli ordini dei (limitatamente agli strumenti finanziari derivati), nonché al servizio di sottoscrizione o collocamento.
- imprese di investimento di Paesi comunitari, possono offrire in Italia i servizi per i quali sono state autorizzate dall'autorità di vigilanza del Paese d'origine, ed extra-comunitarie, possono essere autorizzate dalla Consob ad offrire in Italia tutti i servizi di investimento;
-agenti di cambio, iscritti nel ruolo unico nazionale tenuto dal Ministero dell’economia e delle finanze: possono svolgere l'attività di esecuzione di ordini, collocamento, gestione di portafogli, ricezione e trasmissione di ordini e consulenza.

   I servizi e le attività di investimento, individuati dalla legge nel Testo unico della finanza, la principale legge nazionale in materia di investimenti, sono:

a) Esecuzione di ordini per conto dei clienti, il servizio con cui l’intermediario, su richiesta del cliente, acquista o vende i titoli nelle varie sedi di negoziazione.
b) Negoziazione per conto proprio, si intende l’attività con cui l’intermediario, su richiesta del cliente, gli vende strumenti finanziari di sua proprietà ovvero li acquista direttamente dal cliente stesso (comunemente, si dice che l’intermediario opera in contropartita diretta.
c) Gestione di sistemi multilaterali di negoziazione, consiste nella gestione di sistemi in cui, in base a regole predeterminate, si incontrano proposte di acquisto e vendita di titoli e si concludono contratti. Un sistema di negoziazione è quindi una sorta di mercato aperto ad una pluralità di operatori.
d) Ricezione e trasmissione di ordini è il servizio con cui l’intermediario, ricevuto un ordine di acquisto o vendita dal cliente, invece di eseguirlo egli stesso, lo trasmette ad altro intermediario per la sua esecuzione; è quel servizio nel quale l’intermediario, generalmente nell’ambito di offerte al pubblico di strumenti finanziari, li “distribuisce” agli investitori. Può svolgersi:
- con garanzia: l’intermediario garantisce a chi offre gli strumenti finanziari il collocamento degli stessi o, addirittura, li sottoscrive esso stesso e li vende poi al pubblico;
- senza garanzia: l’intermediario si limita a collocare presso il pubblico i titoli. Il rischio della riuscita dell’operazione rimane sull’emittente.
e) Sottoscrizione e/o collocamento con o senza assunzione a fermo ovvero assunzione di garanzia nei confronti dell’emittente.
f) Gestione di portafogli; il cliente incarica l’intermediario di gestirgli in tutto o in parte il proprio patrimonio in strumenti finanziari. Spetta all’intermediario decidere come e quando acquistare o vendere titoli.
g) Consulenza in materia di investimenti. L’intermediario fornisce consigli o raccomandazioni relative ad una o più operazioni concernenti un determinato strumento finanziario.






Stampa questa pagina

Hai bisogno del Glossario...?




© Copyright 1998 - 2018 MrProfit ® - Tutti i diritti riservati.
2 Utenti Connessi