MrProfit - Magazine di Analisi Tecnica
Fai di MrProfit la tua Home PageAggiungi MrProfit ai tuoi PreferitiScrivi a MrProfitSegnala MrProfit ad un amico
Anno XVI - n. 607, 22.10.2019
puntatoreChi Siamo puntatoreAdvertising puntatoreDisclaimer puntatoreFaq puntatoreMappa puntatoreMission    
Torna alla Home Page

Ricerca

Cosa cerchi sul Magazine di MrProfit?





   Area Riservata

 User:

 Password:



Registrati

Newsletter

Gratis il report di MrProfit...





News - News
NewsBOOKS, BOOKS, BOOKS, i migliori testi di Analisi Tecnica...
NewsSerie storiche GRATIS: future sul FTSEMib aggiornato a Settembre 2011...
NewsMiFID - In dettaglio la Markets in Financial Instruments Directive...
Indice



A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

  Termine Descrizione
Cerca nel sito questo termineC.&F. (COST AND FREIGHT)Sigla usata nelle transazioni commerciali con l’estero. Con questa clausola l’esportatore quota un prezzo comprensivo del costo del prodotto e delle spese di trasporto fino alla destinazione stabilita.
Cerca nel sito questo termineCACIndice ufficiale francese dei titoli azionari calcolato giornalmente alla Borsa valori di Parigi.
Cerca nel sito questo termineCAC40Indice di Borsa francese relativo ai 40 titoli più capitalizzati e scambiati nel listino.
Cerca nel sito questo termineCADUTA DEI CORSIIndica un repentino passaggio da una tendenza positiva ad una negativa, oppure una pesante accentuazione di una fase negativa
Cerca nel sito questo termineCALENDARIO DI BORSACalendario predisposto dalla Consob entro il mese di novembre di ogni anno nel quale vengono indicati i giorni di apertura e di chiusura e quelli delle scadenze tecniche.
Cerca nel sito questo termineCALLL'esercizio (o l'opzione di esercitare) del diritto per l'emittente di ripagare le obbligazioni prima della loro scadenza prevista, ad un prezzo e ad una data prefissati. Vedi Opzioni.
Cerca nel sito questo termineCALL OPTIONUn contratto che da il diritto all'acquirente dell'opzione, ma non l'obbligo, di consegnare il titolo sottostante a un prezzo specifico e ad un tempo certo. Vedi Opzioni.
Cerca nel sito questo termineCALMAR RATIORapporto di Calmar, che considera la media della percentuale di guadagno degli ultimi 36 mesi, divisa per il massimo drawdown dello stesso periodo. Di solito è calcolato su base mensile. Un valore negativo dell'indice Calmar indica che un sistema o un operatore, ha una performance negativa nel il corso degli ultimi tre anni.
Cerca nel sito questo termineCAMBI SEMIFLESSIBILIRegime di fluttuazione dei tassi di cambio delle divise in cui le autorità monetarie dei diversi Paesi intervengono per guidare l’andamento delle quotazioni. Il Sistema monetario europeo è un esempio di regime di cambi controllati.
Cerca nel sito questo termineCAMBIALETitolo di credito che contiene la promessa (pagherò) o l'ordine (tratta) di pagare a favore di un determinato soggetto una determinata somma di denaro ad una certa scadenza e in un determinato luogo.
Cerca nel sito questo termineCAMBIOIl rapporto tra due monete che indica quanta moneta di un Paese è possibile acquistare con quella di un'altro.
Cerca nel sito questo termineCAMBIO A TERMINERapporto di cambio di due divise per consegna che va oltre la valuta spot, quindi più in là dei primi due giorni lavorativi.
Cerca nel sito questo termineCAMPANAIl termine definisce il comportamento di un operatore abilitato a negoziare alle grida che, durante una riunione, si dichiara venditore (facendo lettera) o compratore (denaro) per eseguire un ordine di segno opposto. E' un modo di operare anomalo, che richiede un'elevata professionalità stante il notevole grado di rischio che implicitamente comporta.
Cerca nel sito questo termineCANALEIn analisi tecnica, un canale contiene l'andamento dei prezzi tra due trendline parallele in un determinato periodo. In generale ci si attende che il movimento dei prezzi rimanga all'interno di dette parallele, operando in acquisto quando i corsi non forano il livello inferiore e viceversa delle vendite allorquando i prezzi vengono respinti dalla parte superiore del canale. In particolare ci sono tre modi di base per disegnare dei canali: canali paralleli, canali arrotondati e canali che connettono minimi (tendenza orso) o massimi (tendenza toro).
Cerca nel sito questo termineCANDLESTICK CHARTSUn metodo di analisi, originario del Giappone, con il quale massimo e minimo sono disegnati su una singola linea quasi disegnando delle ombre. Il range di oscillazione del prezzo, tra l'apertura e la chiusura, è disegnato come un rettangolo detto corpo. Se la chiusura è posta sopra l'apertura, il corpo è bianco. Se la chiusura è sotto l'apertura, il corpo è nero. Vedi Analisi Candlestick.
Cerca nel sito questo termineCANNELLATermine adoperato quale sinonimo di vendita, da parte di un gruppo o di un singolo, di un certo titolo, ripetuta nel corso di più riunioni e la cui consistenza è tale da influire sulle quotazioni del titolo stesso.
Cerca nel sito questo termineCANVASSGiro delle visite. È il periodo, il lasso di tempo, in cui vengono visitati i clienti dal venditore/agente in una zona di vendita.
Cerca nel sito questo termineCAPACITA' DI RIMBORSOCapacità di adempiere ai propri impegni economici tramite adeguate risorse di reddito.
Cerca nel sito questo termineCAPACITYCapacità produttiva.
Cerca nel sito questo termineCAPARRAPagamento in contanti effettuato inizialmente per acquistare un bene, al quale seguirà l’ammontare rimanente in tempi seguenti.
Cerca nel sito questo termineCAPITAL GAINUtile in conto capitale pari alla differenza tra il prezzo di acquisto e quello di vendita di un'attività finanziaria, assoggettato ad una tassazione del 12,50%.
Cerca nel sito questo termineCAPITAL GAINS DISTRIBUTIONUna distribuzione agli azionisti dei guadagni netti realizzati a lungo termine su investimenti societari rivenienti dalla vendita di titoli in portafoglio.
Cerca nel sito questo termineCAPITALE SOTTOSCRITTOÈ il capitale, rappresentato da titoli di partecipazione, azioni o quote, che viene offerto ai soci all’inizio dell’attività di impresa in forma societaria.
Cerca nel sito questo termineCAPITALIZZAZIONE DI BORSA (O MARKET VALUE)Valore ottenuto dalla somma della capitalizzazione di tutti i titoli quotati su un determinato mercato borsistico.
Cerca nel sito questo termineCAPITALIZZAZIONE DI UN TITOLO QUOTATOValore ottenuto dalla somma della capitalizzazione di tutti i titoli quotati su un determinato mercato borsistico. Viene detta anche market value.
Cerca nel sito questo termineCARATTERISTICHE DELLA VOLATILITA'A prescindere, per il momento, dal modo in cui viene calcolata, la volatilità presenta alcuni aspetti peculiari, la cui analisi permette di individuare le opportunità di trading: tali caratteristiche sono: la ciclicità (v.), la persistenza (v.) e la regressione verso la media (v.).
Cerca nel sito questo termineCARTOLARIZZAZIONELa cartolarizzazione è la possibilità di cedere i propri crediti pecuniari, presenti e futuri, ad una società appositamente costituita, che si occuperà della loro trasformazione in titoli negoziabili sul mercato finanziario.
Cerca nel sito questo termineCASE HISTORYCaso reale, storia di una situazione aziendale attraverso la quale si studia un particolare fenomeno.
Cerca nel sito questo termineCASH & CARRYCompravendita contemporanea sul mercato a pronti dell’attività finanziaria sottostante e sul mercato a termine del future ad essa collegato (vedi arbitraggio).
Cerca nel sito questo termineCASH MARKETNegoziazione a contante.
Cerca nel sito questo termineCASH SETTLEMENTLiquidazione in contanti. Sul mercato domestico americano, quando il pagamento avviene lo stesso giorno dell'operazione. Circa il mercato domestico, la liquidazione delle operazioni in prodotti derivati, con valuta giorno successivo lavorativo alla conclusione della transazione.
Cerca nel sito questo termineCASSA DI COMPENSAZIONE E GARANZIAOrganismo istituito a garanzia della stabilità del mercato e gestito dalla Borsa Italiana Spa. Vi confluiscono i margini di operazioni d’acquisto o vendita sui futures, così da assicurare che i contraenti siano in grado di tener fede agli impegni.
Cerca nel sito questo termineCASSETTISTARisparmiatore privato che acquista valori mobiliari per investimento con orizzonte temporale durevole.
Cerca nel sito questo termineCEDEL: Una delle due maggiori organizzazioni nel mercato euro-obbligazionario che agiscono come stanza di compensazione. La sede è in Lussemburgo ; azionisti sono molte delle banche che operano sull'euromercato.
Cerca nel sito questo termineCEDOLADocumento accessorio collegato a titoli finanziari che viene staccato consentendo l'incasso di interessi o dividendi.
Cerca nel sito questo termineCEDOLA CORTATitolo obbligazionario il cui pagamento cedolare avviene prima dei sei mesi.
Cerca nel sito questo termineCENTRO DI PROFITTOÈ il settore di un’impresa responsabile della produzione di profitto, in grado quindi di rilevare i costi e i ricavi di propria competenza.
Cerca nel sito questo termineCERTIFICATE OF DEPOSIT (C.D.)Certificato negoziabile remunerativo di interessi, che evidenzia la costituzione di un deposito a termine con una banca commerciale.
Cerca nel sito questo termineCERTIFICATO DI RISPARMIORappresenta un deposito vincolato, che viene remunerato a un tasso d’interesse fisso per tutta la sua durata. Generalmente tale certificato non può essere trasferito.
Cerca nel sito questo termineCHAIKIN A/D OSCILLATORIl Chaikin è la differenza tra la media mobile di 10 periodi e 3 periodi dell'A/D Line. Il Chaikin avverte di un'inversione del prezzo quando questo raggiunge un nuovo massimo o un nuovo minimo, mentre l'indicatore non riesce a raggiungere un nuovo massimo o un nuovo minimo, l'indicatore inverte la propria direzione. Un secondo metodo di interpretazione implica una compravendita quando l'indicatore inverte la propria direzione, ma solo se la nuova direzione è in sincronia con l'andamento del prezzo del valore esaminato.
Cerca nel sito questo termineCHAIKIN'SQuesto indicatore della volatilità compara lo spread tra un massimo ed un minimo nei prezzi di un titolo. Ciò determinando il R.O.C. della differenza di una media mobile tra massimo e minimo. Questo indicatore quantifica la volatilità che amplia il range tra massimo e minimo nei prezzi; maggiore è l'indicatore, più "volatile" è considerato. Atteso che la deviazione standard misura la volatilità di un titolo, le argomentazioni sulla Volatilità (Chaikin), la Volatilità delle Opzioni spiegano l'interpretazione di altri indicatori della volatilità. Vedi Strumenti di Analisi.
Cerca nel sito questo termineCHEAPEST TO DELIVERIl titolo più conveniente da consegnare, alla scadenza di un contratto future, per il venditore del future. Si tratta quindi di quel titolo compreso nel paniere di titoli consegnabili che garantisce al venditore il massimo profitto o la minima perdita; il future considerato ha come sottostante titoli di stato come i B.T.P.
Cerca nel sito questo termineCHECK LISTLista di controllo. Elenco di operazioni che una persona deve fare in sequenza per effettuare correttamente un determinato lavoro.
Cerca nel sito questo termineCHI SQUARE: Una prova statistica per determinare se i modelli risultanti dai dati possano essere prodotti per caso. La prova chi-square con la correzione di Yates usa due vie statistiche per i ribassi e i rialzi.
Cerca nel sito questo termineCHIACCHIERATOTermine usato per indicare una società o un gruppo il cui modo di condurre gli affari o la cui capacità imprenditoriale sono stati o sono tuttora, discutibili o comunque non del tutto conformi ad un normale schema di riferimento.
Cerca nel sito questo termineCHIEF EXECUTIVEAmministratore delegato.
Cerca nel sito questo termineCHIUDERE UN'OPERAZIONEEspressione utilizzata in Borsa per indicare l'effettuazione di un'operazione uguale nella quantità, ma di segno opposto a quella originariamente impostata.
Cerca nel sito questo termineCHIUSURA DELLO SCOPERTOIl riacquisto dei titoli venduti allo scoperto, che consente la loro restituzione al soggetto dal quale sono stati presi a prestito per poi consegnarli all’acquirente iniziale.
Cerca nel sito questo termineCHRISTMAS TREE SPREADL'acquisto simultaneo e la sottoscrizione di opzioni con un prezzo base diverso o una scadenza diversa o una combinazione dei due.
Cerca nel sito questo termineCIBERNETICALo studio delle macchine in grado di organizzarsi autonomamente. I cibernetici si occupano anche dello sviluppo di sistemi in grado di apprendere.
Cerca nel sito questo termineCICLICITA' DELLA VOLATILITA'La volatilità tende a muoversi in cicli; aumenta fino a raggiungere un massimo, si inverte e diminuisce fino a raggiungere un minimo e quindi riprende il ciclo.
Cerca nel sito questo termineCICLICOLo studio delle macchine in grado di organizzarsi autonomamente. I cibernetici si occupano anche dello sviluppo di sistemi in grado di apprendere.
Cerca nel sito questo termineCICLOLo studio delle macchine in grado di organizzarsi autonomamente. I cibernetici si occupano anche dello sviluppo di sistemi in grado di apprendere.
Cerca nel sito questo termineCIRCA (ordine)L'ordine di acquisto o di vendita a un prezzo circa può essere eseguito ad un prezzo superiore od inferiore a quello dell'ordine entro un limite pari all'ammontare della provvigione secondo la tariffa ufficiale.
Cerca nel sito questo termineCLASSAMENTO DEI TITOLIClassare i titoli sul mercato significa riuscire a collocarli sul mercato presso gli investitori privati o istituzionali.
Cerca nel sito questo termineCLASSIFIER SYSTEMSQuesti sistemi performano, nell'intelligenza artificiale, un tipo di macchine che apprendono le regole generate da esempi.
Cerca nel sito questo termineCLAUSOLA DELL'ACQUISTO SUCCESSIVOClausola presente nei contratti ipotecari. Estende alle proprietà acquistate in un tempo successivo l’iscrizione dell’ipoteca. In generale, nei casi di prestiti vincolati ad attività presenti nell’azienda, è la clausola che allarga alle merci o ai crediti ricevuti successivamente la garanzia data dal diritto reale.
Cerca nel sito questo termineCLAUSOLA DI ANTICIPAZIONE DI SCADENZAClausola contenuta in un’obbligazione (ma anche in una cambiale o in un’ipoteca) in base alla quale, nell’eventualità di inadempienza del debitore, il titolo andrà in scadenza anticipatamente e diventerà esigibile tutta la somma scoperta.
Cerca nel sito questo termineCLAUSOLA DI CANCELLAZIONEÈ una clausola eventualmente presente in un contratto di mutuo ipotecario tramite la quale il proprietario dell’immobile ha la possibilità di chiedere la cancellazione dell’ipoteca una volta che è stata rimborsata una frazione consistente del finanziamento.
Cerca nel sito questo termineCLAUSOLA DI COMPENSAZIONEQuesta clausola permette al creditore di cancellare i propri debiti nei confronti di un soggetto fallito, presso il quale erano vantati crediti di ugual misura.
Cerca nel sito questo termineCLEARCompletamento formale di una operazione di compravendita in titoli con la consegna dei titoli da parte del venditore e il pagamento del corrispettivo da parte del compratore.
Cerca nel sito questo termineCLEARING HOUSECassa di compensazione, vedi approfondimento
Cerca nel sito questo termineCLEARING SYSTEMSistema che consente di razionalizzare la compravendita di titoli evitando il loro invio materiale da una banca all'altra, servendosi di un sistema di registrazioni contabili presso un ufficio centrale di compensazione. I sistemi di clearing più usati sull'euromercato sono CEDEL (Lussemburgo) ed EUROCLEAR (Bruxelles).
Cerca nel sito questo termineCLOSING DATEE' il giorno in cui una nuova emissione è trattata consegna contro pagamento da parte delle banche che partecipano al sindacato di garanzia e collocamento.
Cerca nel sito questo termineCLOSING RANGEL'escursione dei prezzi avutasi negli ultimi 60 secondi di contrattazione.
Cerca nel sito questo termineCO-LEAD MANAGERUn membro del sindacato di direzione che partecipa ad alcune funzioni del "Lead Manager", che normalmente riceve parte del "praecipium", ma che non svolge attività di "runnig the books".
Cerca nel sito questo termineCO-MANAGERE' un membro del sindacato di direzione che ha il compito di offrire insieme al capofila un'emissione sul mercato.
Cerca nel sito questo termineCOEFFICIENTEUna costante usata per moltiplicare un altra quantità o una serie; come in 3x e ax, "3" ed "a" sono dei coefficienti
Cerca nel sito questo termineCOEFFICIENTE DI DETERMINAZIONER-quadrato. La proporzione della variazione nei dati spiegati del modello.
Cerca nel sito questo termineCOGNITRONEUna rete neurale multistrato basata sull'apprendimento competitivo. Sviluppata da Fukushima (1975) in base all'osservazione che le reti neurali dei centri visivi del cervello si sviluppano in modo da riconoscere delle caratteristiche o proprietà nelle configurazioni presentate ad esse.
Cerca nel sito questo termineCOINCIDENZANella teoria di Gann, un punto d'inversione prestabilito.
Cerca nel sito questo termineCOLD CANVASSPrimo contatto con la clientela potenziale.
Cerca nel sito questo termineCOLLEGATADue società si definiscono collegate se fanno parte di una stessa società madre, o se una delle due è in possesso di azioni dell’altra, in quantità tale da non consentirne il controllo. Nel caso in cui il pacchetto azionario consenta il controllo, si definisce "parent" la controllante e "subsidiary" la controllata.
Cerca nel sito questo termineCOLLOCAMENTO DIRETTOVendita diretta di titoli a investitori istituzionali, generalmente compagnie di assicurazioni vita, interessati a effettuare investimenti a lunga scadenza.
Cerca nel sito questo termineCOMITIndice del mercato azionario italiano. Riassume in un unico valore le quotazioni ufficiali di tutti i titoli trattati. La sua base (uguale a 100) ha come punto di riferimento la quotazione media del 1972 (vedi Mib).
Cerca nel sito questo termineCOMMERCIAL PAPERTitolo privo di garanzie emesso da una società industriale (Corporate) con scadenza a breve ed usato principalmente nel mercato domestico americano.
Cerca nel sito questo termineCOMMISSIONS (FEES)Retrocessione sul prezzo di emissione di un titolo concessa ai partecipanti al sindacato di garanzia e collocamento.
Cerca nel sito questo termineCOMMODITYTermine inglese utilizzato nel gergo finanziario per definire materie prime come oro, petrolio o cereali trattati sui mercati spot e future (vedi mercato spot, mercato future).
Cerca nel sito questo termineCOMMODITY CHANNEL INDEXIl CCI compara il prezzo peggiore di un titolo ai prezzi medi peggiori del titolo su un determinato periodo di tempo. Il CCI normalmente oscilla tra + e - 100. La lettura al disopra di +100 implica (ma non conferma) una condizione di ipercomprato; la lettura sotto -100 implica la condizione di ipervenduto. Così, si può comprare quando il CCI risale dalla linea di -100 e l'aumento del prezzo del titolo va sopra la media mobile a breve termine. Divergenze nel CCI possono essere significative, per esempio se il prezzo del titolo fa un nuovo massimo ed il CCI non riesce a fare un nuovo massimo, il titolo probabilmente calerà. Vedi Cci.
Cerca nel sito questo termineCOMMON GAPTipo di gap (vedi) che si manifesta in periodi di tensenza orizzontale. Normalmente poco significativi e quindi poco considerati dagli analisti in considerazione delle aree di congestione in cui si manifestano.
Cerca nel sito questo termineCOMPETITIVE ADVERTISINGCampagna pubblicitaria che ha lo scopo di controbattere quella di un concorrente.
Cerca nel sito questo termineCOMPETITORConcorrente.
Cerca nel sito questo termineCOMPLESSITÀ COMPUTAZIONALEIl numero di passi necessari per un algoritmo affinché possa fornire una risposta al problema che deve risolvere. Un tipo di misura più utile nelle macchine di von Neumann che nelle reti neurali (vedi Macchina di von Neumann e Complessità di programmazione).
Cerca nel sito questo termineCOMPLESSITÀ DI PROGRAMMAZIONEUna misura del numero di operazioni aritmetiche richieste per calcolare la forza delle interconnesioni e i bias neurali per la soluzione di un problema.
Cerca nel sito questo termineCOMPRARE A MENOL’ordine impartito a un intermediario di acquistare titoli a un prezzo inferiore a quello corrente di mercato.
Cerca nel sito questo termineCOMUNICAZIONE DI NOTIZIELe società quotate in Borsa hanno l’obbligo di rendere note le notizie e le informazioni che le riguardano, a tutti gli investitori nello stesso istante. Questo istante è definito disclosure.
Cerca nel sito questo termineCONCESSIONE APERTAConcessione di un credito che viene lasciato aperto dall’istituto di credito. La banca concede un affidamento per un massimo importo e per un tempo determinato a un’azienda la quale può decidere se utilizzare il denaro in una o più soluzioni e in misura modificabile durante tutto il periodo. Il termine indica anche l’accordo esistente fra una società e una banca di investimento in relazione al quale la banca si impegna ad acquistare la rimanenza dei titoli di nuova emissione non assorbiti dal mercato alla scadenza dell’offerta agli investitori.
Cerca nel sito questo termineCONFIDENCE FACTORUna misura del grado di probabilità che una regola sia corretta, che può riguardare la percentuale dei tempi di test per essere corretta o solo una misura soggettiva della nostra fiducia nel suo grado di affidabilità.
Cerca nel sito questo termineCONFIDENCE LEVELIl grado di assicurazione che uno specifico livello si tasso non sia superato.
Cerca nel sito questo termineCONFIRMATION (Conferma)Indicazione che almeno due indici, nel caso della teoria di Dow l'Industrials e il Transportation, rafforzi una tendenza del mercato o un punto di svolta. Oppure notifica formale (a mezzo telex) alla controparte dell'avvenuta contrattazione. Più in generale una unanime indicazione dei segnali grafici e degli indicatori in un preciso senso di mercato, specie con indicazioni su altri contratti mensili.
Cerca nel sito questo termineCONGESTIONEDiminuzione della volatilità che determina una fase laterale del mercato priva di tendenza, che precede un movimento direzionale del mercato in senso sia ribassista che rialzista. Il range di oscillazione di queste fasi di mercato è molto stretto e con volumi in calo.
Cerca nel sito questo termineCONNESSIONISMOUn approccio computazionale per cui la soluzione a problemi molto complessi può essere data codificando un certo problema in una struttura interconnessa di unità elaborative molto semplici e comunicanti tra loro. Il connessionismo è uno dei concetti alla base dello sviluppo delle reti neurali.
Cerca nel sito questo termineCONSEGNA REGOLAREÈ la conclusione di un’operazione di compravendita di titoli, con la consegna effettiva dei titoli nel termine stabilito dalle consuetudini di Borsa, oppure da come pattuito durante la negoziazione del contratto.
Cerca nel sito questo termineCONSOBCommissione Nazionale per le Società e la Borsa, è l'organo pubblico che sovraintende e controlla il mercato mobiliare in Italia per la tutela del pubblico risparmio.
Cerca nel sito questo termineCONSOLIDAMENTOAnche noto come periodo di congestione. Una pausa che permette ai protagonisti di un mercato di riconsiderare il mercato stesso e gli scenari per il prossimo movimento dei prezzi.
Cerca nel sito questo termineCONSOLIDAMENTO DI BILANCIOMetodologia di realizzazione del bilancio originato dalla fusione di due società, che consiste nel sommare le diverse classi di attività e di passività delle due aziende.
Cerca nel sito questo termineCONTACT MANVedi ACCOUNT EXECUTIVE e ACCOUNT REPRESENTATIVE.
Cerca nel sito questo termineCONTOContratto stipulato tra due soggetti aventi scambi più o meno frequenti di somme di denaro. Viene definita "saldo del conto" la somma algebrica delle entrate e delle uscite.
Cerca nel sito questo termineCONTO CORRENTE ORDINARIOTipo di conto corrente bancario a fronte del quale si possono emettere, assegni, bonifici, ordini di pagamento, ecc.
Cerca nel sito questo termineCONTO DI RISERVAÈ il conto corrente che le banche detengono presso la Banca centrale, allo scopo di deposito della riserva obbligatoria relativa all’ammontare dei depositi contratti con la clientela.
Cerca nel sito questo termineCONTO ECONOMICOE' il documento che illustra il reddito d'esercizio di un'azienda e le diverse voci che concorrono alla sua formazione.
Cerca nel sito questo termineCONTO RISTRETTOÈ un conto tenuto presso un intermediario in titoli, il cui ammontare di denaro o contante versato non basta a coprire il margine minimo richiesto obbligatoriamente dalla Federal Reserve. Chi è titolare di un conto ristretto non può procedere ad acquisti ulteriori, ma deve usare il ricavato delle vendite per ridurre il saldo debitore.
Cerca nel sito questo termineContrarianStrategia che ignora la tendenza di un mercato e si basa su una logica dell'investimento con un atteggiamento contrario all'umore dominante tra gli operatori. La logica è quindi diametralmente opposta ai seguaci delle tendenze. Secondo la filosofia contrarian, troppo interesse su un asset class è un segnale negativo, il rischio dell'approccio contrarian è però quello di ignorare tendenze definite e di assumere posizioni che vanno contro il mercato, con conseguenti possibili perdite.
Cerca nel sito questo termineCONTRATTAZIONE CIECANella contrattazione dei titoli, pratica secondo la quale gli intermediari si impegnano bilateralmente a non svelare i nomi delle controparti. Sovente utilizzata nel mercato dei primary dealer dei titoli di Stato americani.
Cerca nel sito questo termineCONTRATTO A PREMIOContratto a termine caratterizzato dall’impegno a pagare un prezzo detto premio in cambio del diritto di scegliere entro una determinata data se effettuare o meno la transazione prevista.
Cerca nel sito questo termineCONTRATTO A TERMINEContratto a termine caratterizzato dall’impegno a pagare un prezzo detto premio in cambio del diritto di scegliere entro una determinata data se effettuare o meno la transazione prevista.
Cerca nel sito questo termineCONTRATTO DONTIl più diffuso contratto a premio semplice della Borsa italiana. Il nome è un francesismo (dont = “di cui” in francese) e indica che una parte del prezzo totale è rappresentata dal premio. Esempio: 100 azioni delta a 21.000 dont 1000 (di cui 1000 è il prezzo del premio).
Cerca nel sito questo termineCONTRATTO NOCHContratto a premio composto; attribuisce al compratore la facoltà di scegliere se comprare o vendere una quantità di titoli multipla rispetto a quella stabilita dal mercato.
Cerca nel sito questo termineCONTRATTO STELLAGEContratto a premio composto; attribuisce al compratore la facoltà di scegliere se comprare o vendere i titoli che sono oggetto del contratto. Non è possibile rinunciare alla transazione come nel contratto semplice, tipo il contratto dont.
Cerca nel sito questo termineCONTRATTO STRAPContratto a premio composto; attribuisce al compratore la facoltà di ritirare i titoli oggetto del contratto al prezzo prefissato oppure di cederne la metà allo stesso prezzo.
Cerca nel sito questo termineCONTRATTO STRIPContratto a premio composto; attribuisce al compratore la facoltà di ritirare i titoli oggetto del contratto al prezzo prefissato oppure di cederne il doppio allo stesso prezzo.
Cerca nel sito questo termineCONTROLLANTESocietà in possesso di una quota del capitale di un’altra società, in modo da permetterle il controllo dell’attività. La quota posseduta può essere superiore al 50% del capitale azionario, ma in caso di grande frammentazione dell’azionariato è sufficiente una quota inferiore.
Cerca nel sito questo termineCONTROMARKETINGVedi DEMARKETING.
Cerca nel sito questo termineCONVERGENZAQuando i prezzi degli operazioni a termine e i prezzi delle operazioni spot convergono all'estinzione delle operazioni a termine.
Cerca nel sito questo termineCONVERSION PRICEIl prezzo al quale il portatore può convertire le proprie obbligazioni in azioni.
Cerca nel sito questo termineCONVERSION RATIOLa quantità di azioni che si riceveranno al momento della conversione per ogni unità di un'obbligazione convertibile.
Cerca nel sito questo termineCONVERSIONE IN TITOLILa crescente propensione delle imprese a sostituire i tradizionali prestiti finanziari accesi con le banche con l’emissione e la commercializzazione di certificati rappresentativi di proprie passività finanziarie.
Cerca nel sito questo termineCONVERTIBLE BONDObbligazione convertibile ad arbitrio del possessore in altri titoli, generalmente azioni ordinarie, dell'ordinante.
Cerca nel sito questo termineCOPERTURA (Cover)Acquistare un contratto venduto in precedenza; acquisto sul mercato da parte dell'operatore per eliminare una posizione allo scoperto.
Cerca nel sito questo termineCOPERTURA CORTASistema di copertura che permette di non avere perdite nel caso di un ribasso delle quotazioni, senza per questo dar corso alla vendita e alla chiusura della posizione. Per esempio la vendita di contratti future a fronte di una posizione in titoli azionari, oppure l’acquisto di un’opzione put su una categoria di titoli in portafoglio. In entrambi i casi una discesa dei prezzi porterebbe a una diminuzione del valore dei titoli, la quale sarebbe però compensata dall’incremento di valore della posizione nello strumento di copertura.
Cerca nel sito questo termineCOPERTURA IMMEDIATAProcedimento operativo mediante il quale si effettua sul mercato un’operazione opposta a quella che è stata appena compiuta, come l’acquisto di titoli da un cliente e rivenduti back to back sul mercato.
Cerca nel sito questo termineCOPPOCK CURVEAnche Guida di Coppock. Un indicatore di momento di prezzo a lungo termine: una media mobile a 10 mesi pesata di un R.O.C. a 14 mesi R.O.C. e un R.O.C. a 11 mesi del Djia.
Cerca nel sito questo termineCORBEILLERecinti riservati agli agenti di ambio per la contrattazione dei valori alle grida. Oggi, con l'avvento della borsa telematica, è oramai solo un lontano ricordo.
Cerca nel sito questo termineCORPORATE SETTLEMENTSul mercato domestico americano, quando il pagamento avviene cinque giorni lavorativi dopo la data dell'operazione, alla stregua dell'attuale regolamento a contanti della Borsa Valori italiana.
Cerca nel sito questo termineCORPORATE STRATEGYStrategia aziendale.
Cerca nel sito questo termineCORRELATION ANALYSISL'indicatore dell'Analisi di Correlazione valuta la relazione statistica tra due variabili (il "coefficiente della correlazione"). Un coefficiente di + 1 indica che la variabile dipendente sarà sempre in sintonia con la variabile indipendente; un coefficiente di - 1 indica che la variabile dipendente si muoverà sempre al contrario dalla variabile indipendente; ed un coefficiente di 0 indica che non c'è relazione tra il movimento delle due variabili. Così, un coefficiente positivo al massimo vuol dire che un cambiamento nella variabile indipendente (esempio, un indicatore) di solito prevede un cambiamento simile nella variabile dipendente (esempio, un titolo).
Cerca nel sito questo termineCORRELATION COEFFICIENTQuando due variabile casuali X e Y tendono a variare insieme. La misurazione è data del rapporto del covarianza di X e T che la radice quadrata del prodotto della variazione di X e la variazione di Y.
Cerca nel sito questo termineCORRELAZIONEIl rapporto statistico che lega 2 azioni o indici o merci tra di loro nel rispetto delle variazioni di prezzo.
Cerca nel sito questo termineCORREZIONEUna reazione dei prezzi, fra il mercato che effettua una aggiustamento o ritracciamento di un terzo o due terzi del precedente guadagno, quindi uno storno che caratterizza il mercato dopo una fase di rialzo.
Cerca nel sito questo termineCORSOPrezzo attribuito a un titolo negoziato ufficialmente.
Cerca nel sito questo termineCORSO EX CEDOLAPrezzo di negoziazione di un titolo privo del diritto sulla cedola in scadenza. Un titolo è quotato ex cedola quando in sede di negoziazione si ha lo stacco della cedola in corso di maturazione (titoli a reddito predeterminato), o il pagamento dei dividendi (azioni).
Cerca nel sito questo termineCORSO SECCOIl solo valore capitale di un titolo obbligazionario, senza il rateo di interesse o il dividendo maturato. Sono quotati in tal modo i Btp e i Cct.
Cerca nel sito questo termineCORSO TEL QUELPrezzo di negoziazione di un titolo mobiliare compreso di valore capitale più rateo di interesse o dividendo maturato. Sono quotati in tal modo i Bot e le azioni.
Cerca nel sito questo termineCORTOPosizione assunta in vendita.
Cerca nel sito questo termineCOSTI DIRETTICosti direttamente attribuibili ad un prodotto o ad un centro di costo.
Cerca nel sito questo termineCOSTI FISSISono i costi che si mantengono costanti anche in presenza di variazioni delle quantità prodotte e vendute.
Cerca nel sito questo termineCOSTI INDIRETTISono così chiamati i costi non direttamente attribuibili ad un prodotto o ad un centro di costo. Sono essenzialmente sostenuti a livello di azienda.
Cerca nel sito questo termineCOSTI VARIABILICosti che dipendono dal volume di produzione realizzato.
Cerca nel sito questo termineCOSTITUZIONE IN GARANZIADocumento rilasciato dal debitore al creditore, che attribuisce allo stesso un diritto di prelazione su determinati beni. Tale diritto cesserà di esistere quando il debitore estinguerà le obbligazioni monetarie che ha nei confronti del creditore, come stabilito nel contratto di finanziamento.
Cerca nel sito questo termineCOSTO MARGINALEVariazione del costo totale di produzione che si verifica quando la quantità prodotta viene modificata di una unità.
Cerca nel sito questo termineCOSTO OPPORTUNITA'È il rendimento alternativo di un investimento affine a quello in esame per caratteristiche di rischiosità. Il costo opportunità è calcolato per mettere in evidenza la maggiore o minore convenienza a effettuare un investimento, mettendolo a confronto con altri similari.
Cerca nel sito questo termineCOSTO STANDARDL’ideale costo di produzione ottenuto supponendo condizioni operative normali.
Cerca nel sito questo termineCOUNTERMOVEUna barra di prezzo che mostra un movimento opposto alla direzione del giorno precedente; un ritracciamento.
Cerca nel sito questo termineCOUPONTasso di interesse nominale corrisposto a chi acquista e possiede un'obbligazione. La corresponsione può avvenire a scadenza mensile, trimestrale, semestrale o annuale.
Cerca nel sito questo termineCOVARIANCE: La moltiplicazione della deviazione di ciascuna variabile per la sua metà, aggiunta al prodotto e poi divisa per il numero di osservazioni.
Cerca nel sito questo termineCOVERED WARRANTTitolo attraverso l'acquisto del quale si acquisisce il diritto di acquistare (call) o vendere (put) una determinata quantità di attività sottostante ad una certa data e ad un certo prezzo. Vedi Strumenti di analisi.
Cerca nel sito questo termineCOVERED WRITEVendere una call contro una posizione lunga sottostante. Ricevendo a fronte un premio, il writer intende realizzare un utile addizionale sull'azione sottostante o guadagnare una protezione (limitato all'ammontare del premio meno il costo dell'operazione) da un ribasso del valore dell'azione sottostante.
Cerca nel sito questo termineCRACK SPEADS: Il differenziale tra petrolio greggio e i suoi prodotti derivati: petrolio da riscaldamento e benzina senza piombo giocano un ruolo maggiore negli scambi.
Cerca nel sito questo termineCREDITI CORRENTIDenaro che deve essere ricevuto a breve scadenza dai clienti. Costituisce una parte della liquidità a breve termine dell’impresa utilizzata per effettuare pagamenti di breve termine.
Cerca nel sito questo termineCREDITO A RISCHIOIndica quei crediti la cui riscossione non è certa, sia per scadenza che per ammontare. Per ovviare a questi rischi, solitamente le aziende si tutelano accantonando a riserva parte del reddito di esercizio, detta per perdite su crediti.
Cerca nel sito questo termineCREDITO STAGIONALEÈ la metodologia utilizzata dalla Banca centrale per intervenire in favore di enti soggetti a una forte stagionalità nella necessità di credito.
Cerca nel sito questo termineCROSS DEFAULTL'impegno, da parte del debitore, di riconoscere implicitamente come mancato adempimento del proprio obbligo di pagare capitale o interessi di una sua data obbligazione, il non aver pagato capitale e/o interessi su qualsiasi sua altra obbligazione.
Cerca nel sito questo termineCROSSOVERSegnale di acquisto quando la linea solida buca dal basso la Macd line, o segnale di vendita quando la linea solida buca dall'alto la Macd line. Vedi Strumenti di Analisi.
Cerca nel sito questo termineCUP AND HANDLE (Tazza e Manico)Un modello di accumulazione osservato sui grafici a barra. Il modello dura da 7 a 65 settimane; la tazza ha la forma di un "U" mentre il manico di solito dura più di una o due settimane. Il manico ha un movimento discendente con volumi minimi di negoziazione sul lato destro della formazione.
Cerca nel sito questo termineCURANDO (ordine)L'ordine curando deve essere eseguito durante la riunione per il quale è stato dato, nel momento e nei modi che l'esecutore ritiene più opportuno nell'interesse del committente. L'esecuzione può essere anche parziale o non avvenire affatto.
Cerca nel sito questo termineCURRENT COUPONRiferito ad un'obbligazione trattata a/o pressoché al prezzo 100, quindi alla pari circa.
Cerca nel sito questo termineCURRENT RATIOGli assets in atto di una compagnia diviso le sue passività correnti. Indicazione di forza di equilibrio.
Cerca nel sito questo termineCURRENT YELDMisura della redditività per un possessore di obbligazioni calcolata come rapporto tra il tasso nominale (coupon) ed il prezzo di mercato.
Cerca nel sito questo termineCURVAL'immagine continua dell'unità di intervallo.
Cerca nel sito questo termineCurva dei RendimentiVedi Yield Curve.
Cerca nel sito questo termineCURVA DEI RENDIMENTI POSITIVACondizione del mercato in cui i rendimenti degli strumenti finanziari a lunga scadenza sono maggiori di quelli degli strumenti a breve scadenza. Ovviamente la curva che unisce tali punti avrà un andamento crescente.
Cerca nel sito questo termineCURVE-FITTINGIl complicato sviluppo delle regole della mappa della condizioni note.
Cerca nel sito questo termineCUSTODIA TITOLINuovo tipo di servizio con il quale la banca si impegna a custodire quote dei fondi comuni mobiliari di proprietà dei propri clienti.
Cerca nel sito questo termineCUTOFF FREQUENCYUn punto dove i cicli con massima frequenza non passano attraverso un filtro (per esempio, una media mobile a 10 giorni elimina cicli di 20 giorni o minori).


© Copyright 1998 - 2018 MrProfit ® - Tutti i diritti riservati.
4 Utenti Connessi