40 anni single da sempre

Single a 40 anni: come cambiare la propria vita sentimentale

Capita sempre più spesso di arrivare single a 40 anni o più e non avere ancora trovato qualcuno con cui condividere il proprio percorso di vita.
Questo può scoraggiare e minare la propria autostima, ma in realtà la situazione non è così senza tragica come si potrebbe pensare: l’occasione è quella di sfruttare le proprie esperienze passate per scegliere il compagno o la compagna con più consapevolezza.

Perché single a 40 anni?

Probabilmente questa è una domanda che vi è passata diverse volte per la mente.
La risposta può trovarsi nel vostro vissuto personale.
Siete reduci da un divorzio o una separazione, oppure nonostante i molti tentativi non avete ancora trovato nessuno in grado di interessarvi più di tanto?

Nel primo caso la vera sfida è la conquista di una nuova consapevolezza di sé, la scoperta cioè di chi siete adesso e di che cosa volete, ma soprattutto non volete, nella vostra vita.
Se invece non è ancora apparsa l’anima gemella, allora forse state cercando nel posto o nel modo sbagliato.

Non esiste un’età in cui si è troppo vecchi per amare, quindi se sentite su di voi una pressione sociale o delle aspettative legate a obiettivi da raggiungere, mettete pure tutto questo bagaglio da parte. La sua unica funzione è solo quella di creare ansia e spingervi a fare le cose di corsa, dunque probabilmente anche male.

Costruire una vita sentimentale soddisfacente vuol dire iniziare da sé e dalla propria autostima, ma questo probabilmente l’avrete già sentito in mille altri discorsi, dunque osserviamo meglio il problema sotto il lato pratico, per capire come cambiare la vita sentimentale a 40 anni.

Come trovare la propria metà?

Non esiste la certezza di trovare la propria anima gemella, ma di sicuro esistono vari modi per cercarla in maniera un po’ più efficace del lasciare tutto al destino.

Al giorno d’oggi esistono siti d’incontri pensati appositamente per fare una prima selezione tra gli iscritti e iniziare una conversazione con chi ha i vostri stessi interessi.
Una vegana, per esempio, potrebbe sapere subito se quel bel ragazzo che ha visto in foto gestisce una macelleria e dunque passare oltre, invece di scoprirlo al terzo appuntamento, magari con una bella litigata sull’argomento.

Un padre o una madre che hanno appena superato un divorzio, potrebbero sentirsi più capiti nel frequentare altre persone con figli e un matrimonio alle spalle.
I siti d’incontri hanno dunque questo grandissimo vantaggio: permettono di farsi già una piccola idea sull’altra persona e dunque di decidere se dare o meno una possibilità di conoscenza.

Per chi non ama la tecnologia, o comunque preferisce i metodi classici, vale lo stesso principio: andare alla ricerca di interessi simili.
Centri sportivi, attività di volontariato, corsi per imparare un hobby, sono solo alcuni dei contesti nei quali poter conoscere chi sarà il proprio o la propria partner. Non dovrete fare altro che scegliere l’attività che sentite più vostra e socializzare con le altre persone del gruppo.

La chiave di tutto è mettersi in gioco

Con ciò non si intende mettersi per forza al centro dell’attenzione ma, al contrario, essere disposti ad ascoltare.
Permettere all’altro di entrare nella propria vita per qualcosa di più dell’avventura di una notte, non è una questione semplice e richiede anche una certa quantità di coraggio. Vista così, la cosa può anche intimorire, soprattutto se si hanno dei fallimenti amorosi alle spalle. In realtà è tutto molto più semplice e leggero di quanto si possa credere.

Quando troverete quella persona con la quale stareste a parlare giorni interi, che condivida almeno un vostro interesse e che vi faccia sentire bene con voi stessi, allora avrete raggiunto l’obiettivo.
Affinché questo accada, è indispensabile uscire dal proprio guscio e socializzare, mostrandosi per ciò che si è.

Le maschere o gli atteggiamenti costruiti vanno bene solo se non avete affatto voglia di impegnarvi, ma se il vostro obiettivo è tutt’altro, allora non abbiate paura di essere voi stessi: dopo sarà tutto in discesa.
Se la persona con la quale state parlando già da qualche giorno accetterà la vostra compagnia, non avrete nulla da nascondere e potrete finalmente vivere con serenità l’inizio della vostra nuova vita sentimentale.